Leadership femminile: quanto è lontana la parità di genere in ambito lavorativo?

Secondo voi, le donne faticano a raggiungere posizioni di leadership perché sono meno brave o perché la società pensa che lo siano?

Storicamente, siamo abituati ad associare alla parola “leader” una figura maschile. Eppure gli esempi di leader donne nella storia non mancano, come ad esempio Margaret Thatcher, Cleopatra, Elisabetta I, Giovanna d’Arco…

Questa disparità di leadership tra i due sessi perdura ancora oggi, basti pensare che meno del 5% degli amministratori delegati al mondo è donna, mentre le figure femminili in posizione di senior manager si aggirano intorno al 26%.

Nel caso specifico dell’Italia, la situazione non è delle più rosee. Il tasso di occupazione femminile ha raggiunto il 49,2%, un record storico, ma ancora molto lontano dalla media europea, intorno al 60%. Il problema principale dell’occupazione femminile è legato alla conciliazione lavoro-famiglia, in quanto la cura della famiglia è ancora quasi sempre a carico delle donne.

Tantissime donne, alla nascita dei figli, scelgono infatti di lasciare il proprio lavoro o di passare ad un lavoro part time.

Leadership femminile, molti pregiudizi arrivano proprio dalle donne

Gli stereotipi di genere sono molto radicati nella nostra società, e si dimostrano particolarmente difficili da abbattere. Ma sapevate che molti di questi pregiudizi arrivano dalle donne stesse?

Una ricerca dell’università di Dusseldorf ha valutato l’opinione di 1529 studenti tedeschi sulle capacità di leadership femminile, chiedendo loro di rispondere prima in modo esplicito, poi attraverso un questionario anonimo. I dati finali hanno evidenziato una forte discrepanza tra le risposte “pubbliche” e “private”, soprattutto per quanto riguarda le donne interpellate.

La scarsa fiducia nelle capacità di leadership delle proprie simili passava dal 10% nelle risposte esplicite al 28% nelle risposte anonime, aumentando di quasi il triplo!

Questi stereotipi di genere sembrano dunque quasi impossibili da abbattere.

All’identità femminile vengono ancora associati tratti caratteriali quali l’emotività, la gentilezza, la devozione, così come la predilezione per lavori basati sul supporto emotivo e la cura dell’altro, tendenzialmente meno retribuiti. Caratteristiche opposte a quelle associate al maschio: il dinamismo, lo spirito competitivo, l’indipendenza e la sicurezza di sé, accompagnate da posizioni lavorative di vertice con un più alto livello di educazione e retribuzione.

Come si può combattere questa mancanza di leadership femminile?

Questa disparità di genere è un problema per il quale non esiste una soluzione certa, ma vi sono diversi modi per cercare di migliorare la situazione:

  • Aumentare il dibattito intorno al problema. Parlarne di più è il primo passo per riconoscerlo e portarlo alla luce, in modo che sempre più persone ne siano consapevoli e lavorino per trovare una soluzione.
  • Educare i leader (sia maschili che femminili) a riconoscere il problema e i propri pregiudizi a riguardo, in modo da mettere in atto processi e strutture che possano servire a rompere questo circolo vizioso.
  • Lavorare tra donne nel combattere il pregiudizio nei loro confronti, aiutandosi a vicenda e creando relazioni.
  • Favorire incontri e conferenze che invitano donne e ragazze a intraprendere carriere in settori considerati “maschili”, per scardinare l’idea che esistano lavori “da uomo” e “da donna”.
  • Aumentare servizi e flessibilità del lavoro, per favorire la conciliazione lavoro-famiglia, come ad esempio asili nido aziendali, il congedo di paternità, e così via.

Insomma, la parità di genere in ambito lavorativo sembra essere ancora molto lontana, ma a piccoli passi è possibile intraprendere il cammino verso la giusta direzione.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Visita www.ttisuccessinsights.it

Articoli consigliati

Leave your comment Required fields are marked *
TTI SUCCESS INSIGHTS® è un insieme di strumenti capaci di analizzare comportamenti e valori dell’individuo. Si basa su teorie psicologiche consolidate ed è in grado di riconoscere e incrementare il potenziale della persona in qualsiasi tipo di business.