Vacanze estive e lavoro: come staccare davvero la spina

Le vacanze estive sono imminenti.
Qual è la prima reazione della maggior parte di noi a questo pensiero? Ansia.
Come è possibile?
Perché siamo convinti di non riuscire a staccare mai veramente da quelle che sono le attività del nostro lavoro, soprattutto se ci lasciamo sopraffare da preoccupazioni inutili, disorganizzazione, errate priorità.

In che modo cambiare il nostro approccio, per goderci davvero il tanto meritato riposo?

1. Organizzati.
Sono anni che lavoriamo e che sappiamo quanto sia difficile gestire gli impegni dell’ultima settimana di lavoro prima di andare in ferie. Quindi giochiamo di anticipo: organizziamo la nostra agenda così da lasciarci per l’ultima settimana solo le cose urgenti da chiudere. Impariamo a delegare le altre attività ed evitiamo trasferte o riunioni che possano toglierci tempo.
Pianifichiamo anche il lavoro che avremo al rientro in ufficio, perché mettere in ordine le varie attività permette di non avere un ritorno traumatico, e una volta arrivato il momento, si potrà ripartire focalizzati.

2. Abbandona la connessione.
La nostra mente ha bisogno di rigenerarsi durante le vacanze estive. Quindi usiamo la tecnologia con intelligenza, e lasciamo da parte email di lavoro, messaggi di colleghi dall’ufficio, chiamate scomode, ecc. Minimizziamo l’impatto della sfera lavorativa in quella privata e, se proprio vogliamo, rendiamoci reperibili per un’ora al giorno, nel caso in cui dovessimo gestire emergenze di qualche tipo. Iniziamo il nostro personale digital detox.

3. Riposa.
Usiamo il tempo libero delle vacanze estive anche per recuperare quelle ore di sonno arretrate da mesi, senza però cadere nella pigrizia. Vivere in maniera proattiva i giorni di vacanza comporta molti benefici in termini di salute e di benessere. Facciamo sport, muoviamoci, valorizziamo i momenti sociali, perché contribuiscono ad abbandonare le tensioni psicologiche.

4. Dai le giuste priorità.
Pensare a noi stessi e ai nostri cari prima che a tutto il resto, non è sintomo di egoismo o scorrettezza, ma evita che sprechiamo le nostre energie solo per accontentare gli altri.
Da quanto tempo non coltiviamo i nostri hobby o le nostre passioni, o non ci dedichiamo al gioco con i nostri figli, o ancora a momenti di relax con i nostri partner? Ritagliamoci i nostri spazi, dedichiamoci a cosa ci piace fare, cerchiamo di vivere appieno i giorni di distacco dal lavoro senza preoccupazioni, ansie o distrazioni. Riprendiamo il pieno controllo della nostra mente e del nostro corpo.

Saranno anche ovvietà, ma è raro pensare in modo oggettivo quando c’è di mezzo il nostro approccio al lavoro. Viviamo nell’errata convinzione che lavorare no stop per un anno intero, senza concederci veri break, ci aiuti a performare meglio. Niente di più falso!
Le corse perenni non aiutano a fare carriera, ma aumentano lo stress e riducono le nostre possibilità di lavorare al meglio delle nostre capacità.
Rigenerare spirito e corpo, invece, è il segreto per riprendere le attività più energici, creativi e produttivi che mai.

Articoli consigliati

Leave your comment Required fields are marked *
TTI SUCCESS INSIGHTS® è un insieme di strumenti capaci di analizzare comportamenti e valori dell’individuo. Si basa su teorie psicologiche consolidate ed è in grado di riconoscere e incrementare il potenziale della persona in qualsiasi tipo di business.